Napoli-Barcellona 1-1: Osimhen salva gli azzurri e rimanda il discorso qualificazione al ritorno

Con un finale mozzafiato che ha visto protagonisti Osimhen e Lewandowski, il pareggio tra Napoli e Barcellona nell’andata degli ottavi di finale lascia aperte tutte le possibilità di qualificazione. La partita si è aperta con il Barcellona che ha immediatamente messo in mostra la sua superiorità, creando pericoli fin dai primi minuti. Yamal ha sfiorato il gol, mettendo in allerta la difesa del Napoli, mentre Meret è stato decisivo nel negare la rete a Lewandowski.

Nonostante un avvio in difficoltà, il Napoli ha iniziato a trovare il proprio ritmo avvicinandosi alla fine del primo tempo, tuttavia senza riuscire a concretizzare in termini di tiri effettivi verso la porta avversaria. L’inizio della seconda metà ha visto un Barcellona ancora aggressivo, con Lewandowski che, alla prima occasione utile, ha trovato il gol, sfruttando al meglio un assist di Pedri.

La risposta del Napoli non si è fatta attendere, e Osimhen, poco prima di essere sostituito, ha illuminato il Maradona con un gol che ha rimesso in equilibrio il match, sfruttando un assist di Anguissa per superare Ter Stegen in un duello fisico con Martinez. Questo gol ha dato nuova linfa agli azzurri, che hanno aumentato la pressione sull’avversario, creando diverse occasioni da gol e mettendo in difficoltà la difesa del Barcellona fino agli ultimi istanti della partita.

Tuttavia, né il Napoli né il Barcellona sono riusciti a trovare la rete della vittoria nei minuti finali, con Gundogan che per poco non ha cambiato l’esito della partita con un tiro dal limite che ha sfiorato il palo. La partita si è conclusa in pareggio, lasciando il ritorno, previsto per il 12 marzo, come decisivo per la qualificazione ai quarti di finale.

Dislike non mi piace
0

Calciomercato

Le Opinioni

Serie A

Concept & Web Development
SmartBrand srl