Atalanta-Napoli 4-2: tracollo azzurro a Bergamo, ora la Champions si allontana, paura Osimhen

Una magra illusione, non di più, la vittoria contro la Juventus di una settimana fa. Gli azzurri perdono ancora e gli infortuni non sembrano più bastare come scusante dell’ottava sconfitta in campionato. Un risultato che sembra alludere ad una partita quantomeno combattuta, ma la realtà dice che l’Atalanta ha tenuto meglio il campo si dall’inizio e nonostante i primi 45’ a reti bianche, nel secondo tempo sblocca la gara con il solito Duvan Zapata. Nel Napoli solo sprazzi di giocate singole, ed infatti il gol del momentaneo pari arriva con un’invenzione di Politano che serve Zielinski che conclude al volo. Dura poco peró il pari, perché prima Gosens e poi Muriel mettono il punto sulla gara. Sugli sviluppi di calcio di punizione gli azzurri riescono ad accorciare le distanze con un autogol di Gosens, ma ciò nonostante l’Atalanta non concede neanche il tempo di credere in una rimonta, quando Romero firma la rete del 4-2 finale.

 

Nel finale grande paura per Osimhen, trasportato di corsa in ospedale per un colpo in testa, che sembra peró aver ripreso conoscenza, seguiranno aggiornamenti.

Dislike non mi piace
0
  • Commenti

0 Comments:

Calciomercato

Le Opinioni

Serie A

Scroll to Top