Un Napoli che tutto può

Bisognerebbe soffermarsi su quel 6-0 al Genoa, Covid o non Covid, per intuire quali siano le potenzialità del Napoli, riveduto e corretto da Gattuso e da una seria sessione di mercato. Così come non dovrebbe sfuggire ai più attenti l’importanza di avere in squadra un tizio - e qui tizio è un termine di assoluta simpatia - dello spessore difensivo di Bagayoko. Già, perché quell’argine davanti a Hysai & co. consente a Fabian Ruiz di dedicarsi al suo lavoro preferito: impostare e inserirsi. E a tutto ciò basta aggiungere che il Napoli diventa la prima squadra che, grazie al proprio acume tattico, ha messo a nudo tutti i limiti difensivi dell’Atalanta, sino a ieri allegra macchina da gol, d’attacco e d’avventura. Insomma, Napoli multitecnico. Col suo 4-2-4 ultra offensivo diverte e si diverte  Si difende con due linee di quattro e quando riparte lo fa con altrettanti giocatori d’attacco. Tanta roba, qualità e quantità. Tanta davvero, che consente al Napoli di assistere impassibile pure al lento e inutile risveglio dell’Atalanta.

Dislike non mi piace
0
  • Commenti

0 Comments:

Calciomercato

Le Opinioni

Serie A

Scroll to Top