Super gol al Maradona: il Napoli batte la Lazio 5-2

Partita delicata al Maradona tra Napoli e Lazio per candidarsi al ruolo di prima inseguitrice per il posto in Champions League. Gattuso opera 3 cambi rispetto all’Inter. In porta Meret (obbligato), Manolas-Koulibaly coppia centrale e Di Lorenzo e Hysaj sulle corsie esterne. Centrocampo formato dal duo Bakayoko-Fabian. Alle spalle di Mertens, al rientro dal 1’ dopo la panchina con l’Inter, ci sono Insigne, Zielinski e Politano, a sorpresa preferito a Lozano.

Il match si apre nei primissimi minuti, al 5' l' arbitro richiamato dal Var per un calcione in faccia di Milinkovic Savic su Manolas in area della Lazio su una precedente azione, rigore per il Napoli, giallo per il serbo e Insigne porta in vantaggio gli azzurri dal dischetto. Passano pochi minuti e arriva il raddoppio firmato Matteo Politano: lancio di Insigne per Mertens, delizioso stop del belga, palla a Politano che punta Fares, l'esterno si accentra e con un gran sinistro fulmina Reina sul primo palo. La reazione degli ospiti arriva con Correa che al minuto diciannove centra il palo sull'assist di Milinkovic Savic. Primi 45' che si chiudono con il Napoli avanti di due. Nella ripresa Zielinsky si vede annullare un gol al 46' per fuorigioco dopo aver ricevuto da Mertens, il polacco era oltre la linea. Al 53' ripartenza micidiale degli uomini di Gattuso, Hysaj parte a sinistra, rientra sul destro e dà dietro a Insigne, il capitano si inventa un tocco morbido a giro spettacolare e buca il portiere laziale per il 3-0. Il match sembra essere chiuso ma Mertens al 65' trova un gol da cineteca, calcia a giro da fuori area su suggerimento di Zielnsky, il belga sigla il 4-0 ed eguaglia il record di reti in Serie A col Napoli, miglior marcatore di sempre insieme a Vojak. Lazio che però non si arrende e in tre minuti trova due gol, prima con Immobile al 70' che approfitta di un errore in impostazione del Napoli e con un tiro a giro batte Meret, poi tre minuti più tardi il serbo Milinkovic Savic pennella su punzione dai venticinque metri un tiro che finisce in porta. Gli azzurri non tentennano e non perdono la concentrazione, Osimhen subentrato a Mertens trova il quinto gol: Lozano (anche lui subentrato a Politano) ruba palla e dà a Fabian, subito in verticale per il messicano che mette al centro per Osimhen, il nigeriano calcia forte sul primo palo e fulmina Reina chiudendo di fatto il match. 

Tre punti vitali per il Napoli che si rilancia nella corsa per l'Europa che conta. 

 

Dislike non mi piace
0
  • Commenti

0 Comments:

Calciomercato

Le Opinioni

Serie A

Scroll to Top