Spalletti: "Vogliamo chiudere il discorso qualificazione qui; curioso della reazione dei ragazzi"

Conferenza stampa alla vigilia di Spartak Mosca-Napoli, gara di Europa League che potrebbe decretare il primo posto nel girone e passando direttamente agli ottavi di finale evitando, così, le due gare dei sedicesimi. Luciano Spalletti ha così analizzato, nuovamente, la sconfitta di domenica pomeriggio al Meazza e annunciato l'intenzione di chiudere domani il discorso qualificazione:
"Le difficoltà aiutano le persone normali a diventare persone stupende, ad avere un destino straordinario. mi aspettavo con una certa impazienza questi colpi di difficoltà, sapevamo che non poteva andare tutto bene e che sarebbero arrivate delle sconfitte e degli infortuni. Il fatto di avere una rosa a livello offensivo di questo livello qui è un valore aggiunto. Ci faremo carico di queste difficoltà e sopperiremo a queste assenze.
Quando ho detto che a Milano è mancato coraggio mi riferivo ad un momento della gara. Abbiamo affrontato una squadra fortissima ed in salute, noi siamo stati sempre dentro la gara per poi perdere controllo nella fase centrale della gara. Dopo il 3-1 qualsiasi squadra avrebbe abbassato la guardia mentre noi siamo andati là con forza e analizzando l'ultima parte di gara ce la saremmo meritata. Noi abbiamo il talento per fare queste scelte fantasiose e folli mentre ci siamo accontentati di buttare qualche palla in fallo laterale. Tutto passa da come gestisci il pallone, mi sono piaciuti meno nella fase centrale del match.
Sono curioso di vedere che tipo di reazione avremo della gara che abbiamo fatto. Dopo essere passati in svantaggio dovevamo avere la convinzione di recuperare, è il livello di pressione che si porta. Dipende quando diventi feroci quando vai a prendere palla e quando te la rubano. Erano questi i ilivelli da alzare per portarli dalla nostra parte. Abbiamo sbagliato nell'interrompere l'azione senza trasformarla in ripartenza. Non siamo stati fortunati negli episodi, ma c'è quella grande reazione avuta all'ultimo. Il modo di tornare negli spogliatoi e di rifare allenamento prima di questa trasferta che a me racconta quello he hanno in testa e ciò che vogliono fare i miei calciatori. E' dentro questi comportamenti che ci dicono che reazioni avranno e quale sarà il nostro destino al di là che abbiamo. Loro hanno alzato la testa, hanno fatto un grande allenamento oggi. Hanno risposto in maniera corretta. Sono quelle le risposte che abbiamo avuto a questa sconfitta. Il bilancio totale è super positivo e ora vogliamo reagire contro chi vuole che questa sia più di una sconfitta.
Vogliamo chiudere qui la qualificazione. Mertens fa parte di quella rosa di calciatori importanti che ho a disposizione".

Dislike non mi piace
0
  • Commenti

0 Comments:

Calciomercato

Le Opinioni

Serie A

Scroll to Top