Ritornano i tre punti in casa azzurra: travolto il Cagliari con un convincente 1-4

Dopo le bruttissime tre partite, nelle quali il Napoli aveva preoccupato e non tutto l'ambiente azzurro raccogliendo appena un punto, arriva finalmente una vittoria larga e convincente.
Primo tempo che vede subito il Napoli pericoloso con Lorenzo Insigne al 13', ma la sfera finisce di poco a lato. Al 21', invece, è Mario Rui a sfiorare il vantaggio partenopeo: dopo una ribattuta da parte della difesa cagliaritana, il pallone arriva sui piedi dell'esterno portoghese che però tira alto sulla traversa. Il primo gol del 2021 arriva al 25' con una gran botta da fuori area di Piotr Zielinski, battendo un incolpevole Cragno. L'occasione più importante del Cagliari arriva al 34' da un errore in disimpegno di Manolas, il quale regala il pallone a Simeone ma, per fortuna degli azzurri, la sua conclusione finisce di poco a lato. Sulla prima vera occasione del secondo tempo, arriva il pareggio dei padroni di casa: cross di Sottil sul quale arriva Joao Pedro che sfrutta al meglio il rimpallo con Maksimovic e punisce con freddezza Ospina. Siamo al 60'. La risposta del Napoli non si fa attendere. Un minuto più tardi, sul versante destro azzurro, cross di Di Lorenzo indirizzato verso Zielinski che, con un gran dribbling di esterno, si libera in un colpo solo di mezza difesa rossoblù e infila Cragno con un gran tiro sotto l'incrocio. Il momento positivo dei partenopei continua con l'espulsione, al 65', di Lykogiannis dopo il fallo sul Lozano. Vantaggio e superiorità numerica in pochi minuti. Occasione ghiotta per l'1-3 arriva al 68': Insigne trova in area Lozano che conclude,però, centrale. Messicano ancora protagonista al 73' quando, su cross di Di Lorenzo, colpisce di testa imoegnando seriamente Cragno, il quale però, pochi secondu dopo, nulla può ancora su Lozano che ribadisce in rete il pallone dopo una confusa mischia in area, portando il risultato sul 1-3. Al minuto 81' gli azzurri vanno vicino al poker con Politano, subentrato da pochi minuti, ma Cragno è bravo a neutralizzare il tentativo ravvicinato dell'attaccante azzurro mettendo in angolo. Tre minuti più tardi viene fischiato un calcio di rigore a favore del Napoli, dopo un fallo di mano di Caligara. Sul dischetto si presenta il capitano Insigne che trasforma dagli undici metri, portando sul definitivo 1-4 napoletano. L'anno nuovo inizia, dunque, nel migliore dei modi per gli uomini di Gattuso.

Dislike non mi piace
0
  • Commenti

0 Comments:

Calciomercato

Le Opinioni

Serie A

Scroll to Top