Napoli battuto dal Sassuolo: al San Paolo termina 0-2

Seconda sconfitta interna consecutiva per gli azzurri che dopo aver perso all'esordio in Europa League al San Paolo contro l'Az, cadono anche in campionato contro il Sassuolo di De Zerbi.

Gattuso parte con l'undici che tanto aveva fatto bene contro l'Atalanta, con Lozano a sinistra e Politano a destra nei tre dietro Osimhen. Piena emergenza per De Zerbi che, complici le assenze di Berardi, Caputo e Djuricic, lancia il tandem offensivo composto da Boga e Raspadori. La prima occasione del match è per gli azzurri, con Mertens che calcia a lato da ottima posizione dopo quattro minuti a seguito di una palla persa da Chiriches in uscita. Errore simile al precendente, ma ancor più clamoroso quello che ha concesso la palla gol regalata sei minuti più tardi da Consigli ad Osimhen, che, quasi incredulo, si lascia rimontare dallo stesso portirere neroverde in chiusura disperata. Alla mezz'ora è ancora Osimhen ad avere sui piedi l'occasione per il vantaggio, ma il suo destro termina alto di un metro sopra la traversa. Un minuto dopo è Fabian Ruiz a chiamare il portiere neroverde all'intervento importante, poi arriva il turno degli ospiti che spaventano Ospina con una bella conclusione di Boga parata ottimamente dal portiere azzurro: è l'ultima occasione di un primo tempo a ritmi alti ma senza reti. La seconda frazione si apre subito con un'occasione per il Sassuolo, Rogerio scappa sulla fascia sinistra ed impegna Ospina con una parata a terra sul primo palo. Il Napoli risponde subito con un colpo di testa di Osimhen ed una punizione di Mertens, ma la mira, ancora una volta, è imprecisa. Dopo tanti gol sbagliati, gli uomini di Gattuso pagano irrimediabilmente dazio: incursione di Raspadori in area, errore di valutazione da parte di Di Lorenzo in marcatura e calcio di rigore decretato da Mariani. Dal dischetto Locatelli porta in vantaggio i suoi. Napoli crea e abbozza la reazione: gol divorato da Mertens a tu per tu con Consigli che viene graziato dal belga. Gattuso prova a dare la scossa inserendo Petagna e Zielinski, ma l'effetto ottenuto non è quello sperato ed, anzi, il Napoli si spegne alla distanza creando pochissime occasioni negli ultimi minuti e nel finale è il Sassuolo a trovare il gol del raddoppio con Maxime Lopez, che in contropiede semina i difensori avversari, entra in area di rigore e solo davanti ad Ospina lo mette a sedere depositando in rete il gol che fissa il punteggio finale sullo 0-2.

Dislike non mi piace
1
  • Commenti

0 Comments:

Calciomercato

Le Opinioni

Serie A

Scroll to Top