Un gol di Politano decide la sfida in terra basca, ma gli azzurri perdono Insigne per infortunio

Dopo la rovinosa sconfitta subita in casa, contro l'Az Alkmaar, il Napoli riesce a vincere di misura in casa della Real Sociedad. Vittoria, però, guastata dal nuovo infortunio di Lorenzo Insigne che, come contro il Genoa, è costretto a fermarsi dopo uno scatto e lasciare il campo. Pronti via e al 7' minuto primo squillo degli azzurri con Insigne, il quale raccoglie un rinvio sbagliato del portiere basco Remiro, entra in area di rigore e, dopo un tunnel di pura classe, dalla sua mattonella preferita conclude a giro che va di poco a lato. Al dodicesimo minuto, sempre dal versante sinistro partenopeo, altra ghiotta occasione per il Napoli: Insigne scarica indietro il pallone per Petagna che, a sua volta, premia l'inserimento di Mario Rui con un gran passaggio in profondità ma, il terzino portoghese, non riesce a finalizzare in rete il suo pallonetto mandando il pallone sul fondo. Al ventesimo minuto Gattuso è costretto a sostituire Insigne, vittima nuovamente di un infortunio muscolare, con Lozano. Tre minuti più tardi la prima vera occasione della Real Sociedad con un colpo di testa di Merino, che va alto sulla traversa. La prima frazione di gioco non regala altre occasioni rilevanti terminando, così, sul risultato di 0-0.
Le prime battute della ripresa rispecchiano gli ultimi venti minuti del primo tempo, ma al cinquantacinquesimo minuto Politano trafigge Remiro con una gran botta di sinistro da fuori area, aiutato anche da un'involotaria deviazione del difensore Sagnan, permettendo al Napoli di passare in vantaggio. La reazione della Real Sociedad arriva al minuto sessantasei: David Silva serve in area di rigore Portu che calcia di prima intenzione, col destro, ma una super parata di Ospina dice no all'esterno offensivo spagnolo. Al 78' un'altra opportunità per i padroni di casa: da un errore di Mario Rui, nasce un contropiede che porta a una potente conclusione, sul fondo, di Oyazarbal. Al minuto ottantacinque viene annullato il gol del raddoppio azzurro siglato da Osimhen: Mario Rui batte una punizione ma, scivolando tocca il pallone due volte, disegnando un cross per l'attaccante nigeriano che, prontamente, insacca di testa ma l'arbitro per il doppio tocco appena citato annulla tutto. Finale di paritita caratterizzato dal tentativo dei baschi di acciuffare il pareggio e da un pizzico di nervosismo, che porta Osimhen ad essere espulso in pieno recupero. Al novantaquattresimo arriva il triplice fischio finale dell'arbitro, il quale decreta la conquista dei primi tre punti in questo girone di Europa League.

Dislike non mi piace
0
  • Commenti

0 Comments:

Calciomercato

Le Opinioni

Serie A

Scroll to Top