Il Napoli cade in casa contro lo Spartak Mosca: i russi espugnano il Maradona 2-3

Gli azzurri cadono in casa contro lo Spartak Mosca, in un match che sembrava mettersi bene fin dai primi istanti, ma che dopo l'espulsione di Mario Rui si è complicato maledettamente.
Partita che si rivela subito in discesa per il Napoli
Bastano, infatti, undici secondi agli azzurri per trovare la via del gol: cross del capitano dalla sinistra, il portiere non trattiene il pallone ed Eljif Elmas prontamente approfitta della gaffe dell'estremo difensore russo ed insacca in rete.
L'immediato vantaggio, col passare dei minuti, infonde un'eccessiva sicurezza nel Napoli che sfocia in un rilassamento generale, pagato a caro prezzo al trentesimo con l'espulsione, decretata dal Var, di Mario Rui, dopo un intervento nettamente in ritardo. Da qui, il primo tempo si complica e si innervosisce: i russi la mettono sul piano fisico, con qualche intervento di troppo, e si sfiora la rissa nei minuti finali della prima frazione di gioco dopo un rigore, poi revocato l'intervento del Var, assegnato alla squadra ospite.
Alla ripresa, nonostante gli ingressi di Osimhen e Anguissa, è lo Spartak Mosca a fare la partita. È proprio dalla corsia di sinistra, orfana di Mario Rui, che arriva il pareggio dei russi al 55': dopo un calcio d'angolo, incursione di Moses va sul fondo, mette in mezzo arriva Promes e firma l'1-1.
Gli azzurri cercano di reagire, di riprendere le redini del gioco Al 66' viene annullato un gol a Manolas per posizione di fuorigioco. Per gli uomini di Spalletti è tutto da rifare.
Al 79' la doccia gelata sul Maradona: da sinistra Ignatov raccoglie il cross rasoterra del compagno e trfigge Meret dal limite dell'area. Lo Spartak Mosca oassa in vantaggio. Nemmeno il tempo di gioire per i russi, che arriva il secondo rosso della partita, questa volta per gli avversari, per il fallo su Osimhen di Caufriez, precedentemente ammonito sempre per un fallo sul numero nove azzurro.
La parità numerica non porta gli effetti sperati e al 90' Promes tutto solo in area di rigore firma la sua doppietta personale, con gli equilibri difensivi ormai saltati. Nonostante il pesante risultato, gli azzurri contnuano a credere nel pareggio. Al 93', infatti, dopo una bella azione di Di Lorenzo Osimhen firma il 2-3 che fa sperare in una clamoroso pareggio. Purtroppo al triplice fischio dell'arbitro si infrangono le speranze azzurre. Brutta sconfitta al Maradona, che complica il cammino europeo del Napoli.

Dislike non mi piace
0
  • Commenti

0 Comments:

Calciomercato

Le Opinioni

Serie A

Scroll to Top