Napoli, la forza dell'attacco per superare l'ostacolo Lazio

In casa Lazio, Stefano Pioli è costretto a fare la conta degli indisponibili tra squalifiche ed infortuni dell'ultim'ora. La sciocca ammonizione rimediata nel derby contro la Roma è costata un turno di squalifica a Federico Marchetti. Tra i pali troverà posto l'albanese Berisha che gode comunque della fiducia dell'allenatore e dei compagni. Tra quelli che scenderanno in campo mancheranno De Vrij e Felipe Anderson. E mentre fa più rumore l'assenza del brasiliano, che fino a ieri è stato il calciatore più in forma del campionato (5 gol e 5 assist nell'ultimo mese e mezzo), a preoccupare maggiormente Pioli è il vuoto lasciato al centro della difesa dall'olandese De Vrij. Il difensore classe '92, tra i migliori prospetti dell'ultimo mondiale brasiliano, dovrà guardare Lazio-Napoli dal divano di casa per colpa di una fascite plantare che lo tormenta già da un pò di tempo e che lo obbliga a fermarsi per evitare ricadute più pesanti (vedi De Sciglio out 2 mesi per l'acutizzarsi dello stesso problema). L'assetto a quattro della difesa biancoceleste non subirà variazioni, ma a cambiare saranno gli interpreti. Radu si sposterà al centro come in occasione degli ultimi minuti del derby al fianco dell' "adattato" Cana che dà più garanzie rispetto ai lungoni Ciani e Novaretti, ma che resta pur sempre un centrocampista arretrato sulla linea dei difensori. Sulle corsie ci sarà spazio per Basta e Cavanda, quest'ultimo non proprio irresistibile se attaccato. A fare la differenza domenica nel match dell'Olimpico dovranno essere ancora una volta gli attaccanti napoletani. Da un lato Callejon dovrà cercare con i suoi tagli in diagonale di soprendere alle spalle Radu e Cavanda, mentre dall'altro lato Mertens (avvantaggiato su De Guzman) in tandem con Strinic, dovrà costringere alla fase difensiva la coppia Basta-Candreva. Infine, Higuain: il Pipita sa come si segna alla Lazio. La passata stagione tra campionato e Coppa Italia ha segnato 6 reti in 3 partite contro i biancocelesti e potrebbe ancora una volta favorirlo una coppia di centrali difensivi non di ruolo. Poi, c'è Hamsik e si sà, se nelle manovre d'attacco gli azzurri riuscissero a coinvolgere il capitano (che a sua volta dovrà farsi coinvolgere) a quel punto il sorpasso in classifica potrebbe concretizzarsi.

Dislike non mi piace
0

Calciomercato

Le Opinioni

Serie A

Concept & Web Development
SmartBrand srl
Scroll to Top