Esordio amaro per il Napoli in Europa League: 0-1 contro l'AZ

Esordio in Europa League per il Napoli che per la prima giornata del girone ospita gli olandesi dell' AZ Alkmaar.

Gattuso cambia poco, turnover leggero e solo tre modifiche alla formazione che ha travolto l'Atalanta nell'ultima giornata di campionato. 4-2-3-1 confermato quindi, con le novità: Meret, Maksimovic, Lobotka. Inizio di gara a ritmi blandi, gli ospiti si difendono con ordine e non lasciano molti spazi alla manovra del Napoli che controlla il gioco nella metà campo avversaria riuscendo poco a verticalizzare. Az inesistente in fase offensiva per tutto il primo tempo, Meret chiamato in causa solo per interventi di ordinaria amministrazione, gli azzurri invece spingono cercando l'occasione giusta per sfondare. A rendersi pericolosa è la coppia Mertens-Osimhen, quest'ultimo si vede infatti annullato un gol per fuorigioco - aldilà della linea difensiva avversaria sul lancio smarcante di Di Lorenzo - il belga invece ha sul piede la palla-gol più ghiotta dei primi 45': Osimhen ruba palla sull'errore in uscita dell' Az, serve Mertens al limite che rientra sul destro, il suo tiro potente termina sul fondo a centimentri dal palo. Primo tempo che sancisce la superiorità del Napoli, ottima la prova di Fabian in cabina di regia, difesa mai impensierita, buono il contributo alla manovra dei due esterni Lozano-Politano. I primi minuti del secondo tempo cominciano come erano terminati gli ultimi del primo: azzurri tutti nella metà campo avvesaria. Al 56' però come un fulmine a ciel sereno arriva il vantaggio degli olandesi con l'ex Ajax De Wit. L'attaccante sfugge alla marcatura di Koulibaly, raccoglie uno dei pochi cross ricevuti dai compagni, e con il piattone anticipa tutti insaccando alle spalle di Meret. Gattuso subito lo svantaggio cambia la fascia sinistra: fuori Lozano-Hysaj dentro Insigne-Mario Rui. Il Napoli sotto di un gol continua a fare la partita ma le occasioni create non creano particolari pericoli, al 65' fuori anche Osimhen e Lobotka sostituiti da Petagna e Demme, ma la confusione in fase di costruzione continua e gli olandesi con il cronometro dalla loro parte non si scompongono, stringendo le linee tra i reparti e mantenedo le marcature preventive sugli attaccanti azzurri. Ultimi 15' di gioco che vedono i tentativi ripetuti di Politano, più volte vicino al pareggio con le sue conclusioni mancine, e con Insigne alla ricerca di  Mertens per la combinazione giusta che però non arriva. Ultimo cambio per Gattuso: dentro Bakayoko fuori uno stanco Politano, mossa quella dell'inseirmento del mediano per cercare di recuperare palloni a centrocampo per alimentare la fase offensiva, tuttavia nel finale succede poco, dopo i 4 minuti di recupero termina con una sconfitta la prima in Europa League per il Napoli. Appuntamento in Spagna la prossima settimana, quando gli azzurri saranno ospiti della Real Sociedad. 

Dislike non mi piace
0
  • Commenti

0 Comments:

Calciomercato

Le Opinioni

Serie A

Scroll to Top