Ecco cosa ha questo Napoli

Cercasi disperatamente squadra d’attacco e d’avventura, in maglia azzurra o similari. Due sono le cose che potrebbero fornire una pista: o il Napoli s’è definitivamente dissolto, e saranno guai, oppure la partita con l’Inter era il suo vero volto (ko a parte) e la Lazio ha dato una gran bella mano a questo 2-0, che poteva anche essere qualcosa in più. È stata una di quelle sere in cui viene spontaneo dire “va bene, anche questo quarto posto è andato”. È  indiscutibile che, pur decimato dei suoi giocatori di qualità (Mertens e Insigne), questo di Roma è un’altro Napoli, ovvero la presunta squadra che avrebbe dovutal essere antiLazio. Chel non si diverte, che non fa circolare velocissima la palla, si sfianca in palleggi oriz- zontali, dà punti di riferimento, non scambiando  le posizioni. È un Napoli brutto, sfrondato, impalpabile. E, soprattutto, è sembrato di non aver mai avuto voglia di entrare in partita. Eppure del Napoli s’è sempre  detto che aveva una rosa ampia e quanto mai varia ed efficace. Tanto che lo sbocco naturale del dopo Inter, nonostante le assenze importanti, sembrava essere proprio il match con la Lazio. 
L’effetto è stato, purtroppo, devastante, la classica emulazione fallita di un modello alto che inevi- tabilmente si traduce in mediocrità. Il Napoli 2 - oppure 1bis -, ha incontrato l’inciampo dove credeva di trovare il sublime, ovvero: a  Milano aveva incrociato la propria autorevolezza, ma perseguitata da una immotivata sconfitta. Tuttavia il ritorno al vero, ha consegnato alla cronaca una squadra tutto sommato discreta, avvincente se è al completo, attualmente senza terzini, ma senza automatismi offensivi e, a volte, con inenarrabili buchi difensivi. Il risultato è un gruppo altalenante, che galleggerà tra il quarto (ha perso con tutte le squadre che si trovano più su in classifica) e il settimo posto a seconda dei meriti o demeriti altrui.
Perché bisogna essere realisti: se investi 400 milioni e non meno, molto, ma molto meno. E non puoi credere che le fragole costino quanto  le ostriche. Tuttavia nessuno s’è mai nascosto questo, tantomeno De Laurentiis. Nessuno, però, nasconde che spesso a Napoli le aspettative deformano la realtà delle cose.

Dislike non mi piace
0
  • Commenti

0 Comments:

Calciomercato

Le Opinioni

Serie A

Scroll to Top