Caso San Paolo, L’assessore allo Sport: "Ancelotti parla per bocca di altri"

Dopo il comunicato di Carlo Ancelotti pubblicato ieri sul sito ufficiale della società, scoppia il caso spogliatoi del San Paolo.

E' proprio il tecnico con le sue parole, in vista delle gare di sabato contro la Sampdoria e di martedì contro il Liverpool, ad accendere la miccia che fa scoppiare la polemica tra la società e le istituzioni.

Qui una parte del comunicato di Ancelotti: "Ho visto le condizioni degli spogliatoi del San Paolo. Non ci sono parole. Dove dovremmo cambiarci per giocare contro Sampdoria e Liverpool? Sono indignato per la scorrettezza e l'inadeguatezza di chi doveva eseguire questi lavori".

Non sono mancante le reazioni degli altri protagonisti della vicenda, in risposta sono intervenuti: il sindaco di Napoli De Magistris, l’assessore allo sport Borriello e Gianluca Basile commissario straordinario per l’Universiade.

Il Sindaco ai microfoni di Radio RCR: “Lo spogliatoio dello stadio San Paolo è a carico delle Universiadi. Basile si è preso l'impegno: entro sabato sarà messo in regola". Poi ha aggiunto: "Questa situazione non può che mettere in evidenza le competenze: lo Stadio è sotto l'amministrazione del Comune, lo spogliatoio, invece, è responsabilità della Regione. Quindi è un tema che riguarda Basile, De Luca e De Laurentis".

Dopo le parole di De Magistris, arrivano le rassicurazioni di Basile: "Abbiamo lavorato tutta l'estate per agevolare il Napoli, non meritiamo tali accuse. Arriviamo un po' sotto la gara, ma era inevitabile. Proprio l'altro ieri ho fatto un sopralluogo con Formisano e non ha avuto nulla da eccepire, tra l'altro abbiamo seguito le loro indicazioni, gli arredi li hanno scelti loro. Stiamo lavorando con l'apporto tecnico del Comune. Forse avranno trovato sporchi gli spogliatoi, di certo non faremo entrare i calciatori in un cantiere. Le pulizie saranno completate domani e oggi farò un ulteriore sopralluogo. Non ci saranno problemi. Sono molto dispiaciuto per queste parole".

Attraverso radio Marte, ultimo a rilasciare dichiarazioni in merito alla vicenda è Borriello, l’assessore allo Sport non risparmia dure parole: “Fossi nel calcio Napoli, mi preoccuperei di affrontare al meglio la gara con la Sampdoria viste le precedenti sconfitte, ma siccome la società pensa sempre a fare polemica, ieri sera ha diramato quel comunicato. Ancelotti, tra l’altro, non è stato avvistato allo stadio nell’ultima settimana, ha fatto un comunicato guardando con occhi di altri. Dispiace aver letto quelle dichiarazioni da parte di un allenatore che noi conosciamo come persona equilibrata anche perché la preoccupazione ci sta, ma in questa occasione il Napoli ha sbagliato. Quando dice che c’è disprezzo nei confronti della città si vuole mandare un messaggio sbagliato, pare che qualcuno gliele abbia messe in bocca quelle parole perché conosciamo Ancelotti come una persona di grande equilibrio. I video che girano sono vecchi, fino a ieri sera a mezzanotte c’erano a lavorare 30 operai perché la consegna dello stadio avverrà venerdì. L’ultimo sopralluogo del Napoli c’è stato ieri alle 18:30 e già erano montati i rubinetti per cui quel video diffuso di certo non è di ieri. Le uniche cose non complete sono le 2 vasche idromassaggio che erano a carico economico del calcio Napoli. Gli spogliatoi saranno pronti e consegnati al calcio Napoli, come da programma. Sono stati montati anche gli arredi, ci sono i pezzi igienici quindi davvero non sono preoccupato. L’unica controindicazione sarà l’odore della pittura. Venerdì mattina verranno aperti gli spogliatoi, stiamo valutando se invitare la stampa o diramare un comunicato. La firma della convenzione? Aspettiamo De Laurentiis a braccia aperte, c’è sempre quell’arretrato che dovrà essere pagato perché ci sono tanti napoletani che pagano le tasse mentre il calcio Napoli fa parte di quel 2%. Le foto diffuse dal calcio Napoli non sono di ieri, stiamo diffondendo noi ora le immagini attuali, quasi ogni ora per mostrare a tutti cosa sta accadendo”.

il Napoli risponde a Borriello con un tweet: "Le immagini degli spogliatoi diffuse oggi sono una sintesi di un video di circa 3 minuti girato ieri con uno smartphone alle 15,30 circa da una persona dello staff della societa”

Poche ore fa sono stati fatti passi avanti importanti, la consegna è prevista domani.

Questi gli ultimi aggiornamenti circa il caso spogliatoi dello stadio San Paolo.

 

Dislike non mi piace
0
  • Commenti

0 Comments:

Calciomercato

Le Opinioni

Serie A

Concept & Web Development
SmartBrand srl
Scroll to Top