Ancelotti: "Punto a restare tanto tempo a Napoli. La città è splendida ma manca il senso civico"

Carlo Ancelotti, a stagione ormai finita, ha parlato ai microfoni di OttoChannel, della città di Napoli e del suo stile di vita nel capoluogo campano: "Il mio rapporto con Napoli è normale, vivo la città come la posso vivere. Passo molto tempo fuori città, a Castel Volturno, e quando rientro la sera l'unica cosa che mi godo di Napoli è qualche ristorante o pizzeria, non è che esco molto molto, passo molto tempo davanti alla televisione, poi esco volentieri con gli amici ed i miei figli.  Mi piace molto il clima, l'ambiente, la socialità che ha la gente, la vista. Cosa non tollero? Io tollero tutto, ma questa città potrebbe essere più bella con qualche piccolo accorgimento, un po' di senso civico in più da parte di tutti, ma questo è un po' il problema italiano. Spesso vado in Canada, soprattutto nei periodi estivi, il rispetto delle cose lì è molto diverso da quello che c'è in Italia". Sul rapporto con il figlio Davide: "Molto attento, premuroso, ho sempre cercato di dare indipendenza e lasciare liberi, non sono di certo un padre autoritario. Sono un papà molto vicino, anche se non ho avuto molto tempo per farlo". Infine sulla voglia di rimanere tanto a Napoli: "Spero di stare qui in un periodo tale da poter essere totalmente soddisfatto di quello che ho passato, e non farmi mancare niente". 

Dislike non mi piace
1
  • Commenti

0 Comments:

Calciomercato

Le Opinioni

Serie A

Scroll to Top